AFORISMA

Meglio aggiungere vita ai giorni, che non giorni alla vita
(Rita Levi Montalcini)

EDIZIONI PER VOI

Edizioni per voi: da leggere direttamente.
Alla destra della home-page, potrete sfogliare:
IL PAESE DI FANTASIA, fiaba in versione digitale (E-book)
e le sillogi poetiche:
DANZANDO IN PUNTA DI PENNA (tra versi poetici)
ILLUSIONI
PATCHWORD (ritagli di strofe)
Basta cliccare sulla copertina, e si aprirà il libro digitale
Buona lettura!
Oltre a questi e-book, l'autrice Danila Oppio ha pubblicato altri libri, la cui copertina è visibile sempre alla destra della home-page.

Avviso:
la grafica è stata modificata, poiché la precedente era obsoleta, ma il blog e l'amministratore restano gli stessi!

Nostra Signora del Carmelo

Nostra Signora del Carmelo
colei che ci ha donato lo scapolare

venerdì 19 ottobre 2012

PREMIO MONDIALE DI POESIA NOSSIDE 2012


XXVIII PREMIO MONDIALE DI POESIA NOSSIDE 2012


XXVIII PREMIO MONDIALE DI POESIA NOSSIDE 2012 - I PREMIATI - THE AWARDED - LOS PREMIADOS - OS PREMIADOS - LES VAINQUEURS



pubblicata da Premio Nosside 2012 il giorno Venerdì 19 ottobre 2012 alle ore 4.15 ·


Il premio Nosside prevede un vincitore assoluto, un secondo e terzo posto, 5 menzioni speciali, 6 menzioni straordinarie, 24 menzioni particolari, ed un folto numero di menzioni. Tutte le poesie vincitrici, verranno pubblicate in un'antologia. La poesia di GAVINO PUGGIONI   -  ITALIA - "INSEGUIRE ORME"  è risultata tra quelle classificate  in menzioni particolari, e ben volentieri la pubblichiamo. 




INSEGUIRE ORME 



Ho incontrato il sole
a inseguire il tramonto
in quelle vallate
di silenzio
dove io sostavo

e la stella del mattino
l'ultima
s'adombrava in trasparenze
di un giorno
già affaticato.

Per un quadro
mai dipinto
cercavo pennelli
colori anche sbiaditi
per un sorriso di bambino

e mi imbattevo
in acqua sporca
fuscelli d'erba
ammorbati..sfiniti
...mai nati

Sibili lontani..urla
di popoli senz'anima
che sporcavano calendari
con il sangue
pregando il loro Dio

ormai assente
allontanato anche lui
da novelle civiltà
in agonia e destinate
al regno dei venti.

E quel tramonto
striato di rubini amorfi
m'era parso tela infinita
a nascondere vite
mai vissute

quando io....solo
tornavo sui miei passi
a cercare orme
del mio passato
 e non le trovavo.

2 commenti:

  1. Bella! Veramente interessante l'incontro del sole al tramonto della vita- Un sole ancora capace di far nascere gioie proprio mentre ci si prepara al resoconto della nostra esistenza. Kuo tin fonì ssou pu jelà ston ijo, sa kiatereddha! Paolo Dimitri.

    RispondiElimina
  2. Grazie per il commento, Paolo, ma ti posso pregare di tradurre quella frase in cagliaritano? Io non conosco il sardo e il poeta Gavino Puggioni è di Sassari per cui neppure lui è riuscito a comprendere il significato...ti ringrazio anticipatamente!

    RispondiElimina

BENVENUTO|

Il Paradiso non può attendere: dobbiamo già cercare il nostro Cielo qui sulla terra! Questo blog tratterà di argomenti spirituali e testimonianze, con uno sguardo rivolto al Carmelo ed ai suoi Santi