AFORISMA

Meglio aggiungere vita ai giorni, che non giorni alla vita
(Rita Levi Montalcini)

EDIZIONI PER VOI

Edizioni per voi: da leggere direttamente.
Alla destra della home-page, potrete sfogliare:
IL PAESE DI FANTASIA, fiaba in versione digitale (E-book)
e le sillogi poetiche:
DANZANDO IN PUNTA DI PENNA (tra versi poetici)
ILLUSIONI
PATCHWORD (ritagli di strofe)
Basta cliccare sulla copertina, e si aprirà il libro digitale
Buona lettura!
Oltre a questi e-book, l'autrice Danila Oppio ha pubblicato altri libri, la cui copertina è visibile sempre alla destra della home-page.

Avviso:
la grafica è stata modificata, poiché la precedente era obsoleta, ma il blog e l'amministratore restano gli stessi!

Nostra Signora del Carmelo

Nostra Signora del Carmelo
colei che ci ha donato lo scapolare

giovedì 28 settembre 2017

"Scampagnata vincenziana" (Legnano, 27-9-2017

Ciclo suScampagnata vincenziana” (Legnano 27-9-2017)

Caro Vincenzone, oggi per il tuo Onomastico, il primo che ci vede separati
(tu in Cielo ed io in terra) mi sono fatto in tuo onore
una strapazzata podistica, che tu da decenni non ti permettevi
per via di una certa “trippetta”.

Sono uscito dal Convento di Milano alle 6.05 per dire la Messa dalle Carmelitane di Via Monviso (camminata di 20 minuti buoni):
così anche loro hanno potuto suffragarti. Altri 20 minuti fino alla Stazione Garibaldi. Quindi 40 minuti di treno “lumachina” fino a Legnano.
Altri 15 minuti fino a casa di tua sorella Emilia per salutarla
e poi ancora 10 minuti buoni fino al Cimitero Monumentale.

Stavolta mi sono proposto di andare a pregare anche sulle tombe dei Genitori
 e della sorella Suora. Alla fine sono riuscito a rintracciare le prime,
ma per quella di Madre Ottavia ho dovuto stipulare questo contratto con te:
“Io vengo a pregare sulla tua tomba, ma tu fammi rintracciare la sorella!”.

Mentre stavo andando a chiedere soccorso dal custode del Cimitero,
sento chiamarmi da una persona cui avevo accennato il mio problema.
Un suo amico ci è riuscito. Per sdebitarmi ho detto loro:
“Il mio Confratello dal Cielo penserà a ricompensarvi!”.

Sicuramente in Cielo, a cominciare dal tuo Patrono S. Vincenzo de’ Paoli,
i bolognesi che ti hanno preceduto ti avranno fatto sicuramente un festone
come quello degli indimenticabili anni ’75-’81, no?

Io sono stracontento: ho potuto salutare l’Emilia,
ho trovato aperta la Chiesetta di S. Maria delle Grazie
 ed ho pregato sulle vostre 4 tombe!
E ricordati che per poter far ciò
ho saltato cena ieri sera
e colazione stamattina!
Sono o non sono nato nella Città dei Bersaglieri?

P. Nicola Galeno, ocd



 


mercoledì 20 settembre 2017

Vestizione religiosa di Padre Nicola Galeno e confratelli OCD


Giunga il nostro fervido augurio a Padre Nicola Galeno e ai suoi confratelli che 58 anni fa hanno vestito l'abito dei Carmelitani Scalzi.
Padre Nicola è il secondo a sinistra, guardano la foto.
Auguri di cuore!
Danila Oppio con tutto il Carmelo Secolare

domenica 17 settembre 2017

Festa Patronale di S. Teresa del Bambino Gesù . Legnano

Il primo ottobre la Parrocchia di Santa Teresa del Bambino Gesù  festeggia la Festa Patronale e, di conseguenza, Santa Teresina.
E' appena uscito il Bollettino Parrocchiale, dove si potrà leggere l'articolo del Parroco Padre Renato Rosso, e anche un mio breve scritto.







Questo mio articolo lo riporto, per semplificare la lettura.


Qualcosa di nuovo su Santa Teresa del Bambino Gesù
Tutti noi conosciamo, a grandi linee, la storia della nostra Teresina. Ma forse c’è qualcosa che è ancora sconosciuta.
Teresa non usò mai l’espressione “infanzia spirituale” a proposito della sua “via”; questa fu inserita nei suoi scritti da Madre Agnese di Gesù, nel 1907, mentre stava curando una nuova edizione dell’autobiografia. Né mai Teresa a questo proposito fece riferimento alle parole del Vangelo di Matteo, “se non diventerete come bambini”. Nonostante ci sia una semplicità infantile nella sua decisione di diventare santa e una candida determinazione nell’adoperarsi per questo, bisogna essere precisi sul significato dei riferimenti fatti dalla Santa a qualità infantili o dell’uso del termine “piccolo” a proposito della sua spiritualità. Il suo scopo era di evitare ogni sentimento di orgoglio, che facilmente s’insinua nella mente di chi aspira a Dio. Non poteva esserci nulla d’infantile in una spiritualità nutritasi della Scrittura, e dell’Imitazione di Cristo. Così come degli scritti di S. Giovanni della Croce e di S. Teresa d’Avila, e di altre letture spirituali di cui nutriva la sua anima.
Tenuto conto che morì in giovane età, Teresa ha lasciato una notevole quantità di scritti, tra i quali la famosa autobiografia Storia di un’anima, scritta per ubbidienza - e parte di essa solo negli ultimi due mesi di vita. Inoltre più di 200 lettere, 62 poesie, preghiere, componimenti che dovevano essere rappresentanti in monastero, e una raccolta di Ultime parole.
Numerosissimi sono i ritratti e le statue che la raffigurano, ma tutta la sua immagine ha risentito enormemente di un’idea levigata di santità e di sentimento: era minuta, con capelli biondi e occhi grigio-azzurri, ma le fotografie, più fedeli al suo vero carattere, mostrano un viso molto più deciso di quello offerto da riproduzioni, ritoccate e solitamente insipide. Esiste una bella opera di bronzo, nella cattedrale di Westminster, che la mostra nell’atteggiamento singolare di protendersi in avanti come se piena di gioia avesse fretta di incontrare il Signore.
E’ invocata come protettrice di missionari e missionarie.
Lieta se questo mio breve articolo abbia saputo offrire una nuova visione di Santa Teresina, auguro a tutti una serena spirituale Festa Patronale, all’insegna di questa non certo piccola, ma grandissima Santa Carmelitana.
Danila Oppio ocds

L'ANGOLINO DI P. MATTIA TRINITARIO



L'ANGOLINO

1- La Chiesa è la casa di Dio, casa di preghiera. Evitiamo ciò che non è rispettoso 

    verso Dio e disturba Fratelli e Sorelle. Non provochiamo il Signore a prendere
    la cordicella come fece Lui un giorno nel Tempio.
2- Il cellulare che  " avvicina  i  lontani  e  allontana  i  vicini "  va chiuso prima di 
     entrare in Chiesa. Va in Chiesa dal Signore, ma Dio certamente non ti chiamerà
     al cellulare. Stai tranquillo !
3- Ti è mai capitato stando in casa affecendata di non sentire bussare alla porta ?
    Eri tanto presa !... Se in chiesa siamo raccolti e presi dal Signore non vediamo
    e non sentiamo il resto.
4- San Bernardo prima di entrare in Chiesa, sull'uscio diceva a se stesso : " Pensieri
     miei, preoccupazioni di tutto il giorno, rimanete fuori quando esco vi riprenderò,
     ora lasciatemi in pace con il Signore " .  Imitiamolo !...
5- Un consiglio :  La comunità che prega sia in comunione , per rispetto e amore
    vicendevole. Curi di pregare insieme senza fare " Prima Donna o Primo Uomo"
    che sa tutto e vuole imporre il ritmo della preghiera.
    Preghiamo " insieme " che sia una sola voce, quella della  
" Comunità unita "
    Almeno in Chiesa, almeno durante la preghiera, andiamo finalmente d'accordo!...

                                         
Sempre aff.mo  Padre Mattia - Trinitario

IL BICCHIERE D'ACQUA



Una pia donna andò dal suo parroco e disse: "Non voglio più frequentare la chiesa.

" Il parroco le chiese " posso sapere perché?" 
Lei rispose: "vedo delle persone che usano il cellulare durante la Messa, 
alcuni invece spettegolano, altri semplicemente non vivono in modo corretto, 
sono tutti solo degli ipocriti...
 Il parroco chino' il capo,rimase silenzioso, poi disse :
" Va bene ma posso chiederti di fare qualcosa per me prima di prendere la tua decisione definitiva?
 " Lei:" cosa debbo fare?" 
Lui : "prendi un bicchiere d'acqua, cammina per due volte intorno alla chiesa 
senza versare neanche una goccia d'acqua". 
Lei disse: "posso farcela". 
Andò e dopo un po' tornò indietro e disse: "ecco fatto" 
Il buon parroco le fece allora tre domande: 
Hai visto nessuno usare il cellulare?
 Hai visto nessuno che spettegolava? 
Hai visto nessuno comportarsi male? 
Lei rispose: "no beh... certo che non ho visto niente, 
perché stavo attenta a non far cadere l'acqua!!! ".



BENVENUTO|

Il Paradiso non può attendere: dobbiamo già cercare il nostro Cielo qui sulla terra! Questo blog tratterà di argomenti spirituali e testimonianze, con uno sguardo rivolto al Carmelo ed ai suoi Santi