AFORISMA

Meglio aggiungere vita ai giorni, che non giorni alla vita
(Rita Levi Montalcini)

EDIZIONI PER VOI

Edizioni per voi: da leggere direttamente.
Alla destra della home-page, potrete sfogliare:
IL PAESE DI FANTASIA, fiaba in versione digitale (E-book)
e le sillogi poetiche:
DANZANDO IN PUNTA DI PENNA (tra versi poetici)
ILLUSIONI
PATCHWORD (ritagli di strofe)
Basta cliccare sulla copertina, e si aprirà il libro digitale
Buona lettura!
Oltre a questi e-book, l'autrice Danila Oppio ha pubblicato altri libri, la cui copertina è visibile sempre alla destra della home-page.

Avviso:
la grafica è stata modificata, poiché la precedente era obsoleta, ma il blog e l'amministratore restano gli stessi!

Nostra Signora del Carmelo

Nostra Signora del Carmelo
colei che ci ha donato lo scapolare

lunedì 20 febbraio 2012

UN PO' DI POESIA!

Padre Nicola Galeno ha scritto, durante il suo mandato missionario in Giappone, questa bellissima poesia, che ha vinto il Primo Premio nella sezione Poesia Estera al concorso bolognese "La Felce d'oro 1995".

Caro P. Nic, sai come ho avuto questa poesia, e la commozione che ho provato, quando ho saputo che l'hai inviata a Sevon. Il ragazzo non vedente africano, ha appena perso la sua mamma, e tu con questa poesia gli hai donato quella consolazione al suo dolore, che tanto cercava.  E' un gesto meraviglioso! 

LETTERE DALLA MAMMA       
Lettera, che mi rechi il profumato
Dono dell'amicizia, qual colomba
Che il verde ramoscello nel beccuccio
Mostra festante al Patriarca ansioso,
Tu sei compagna dolce di chi lungi
Vive dal suol natio! Tu gli parli
Con la cadenza amata dall'infanzia,
Risusciti nel cuore i bei ricordi
E le distanze annulli per incanto...
Mi paion trasparenti le montagne
E i mari sconfinati quando veggo
La mano della Mamma vecchierella
Tremare sul quel foglio ormai bagnato
Da lacrime di calda nostalgia
Pel figlio missionario sì lontano...
Quelle parole avanzan lentamente
E sento che al profumo dell'inchiostro
Si mescola del core la preghiera!
Da tempo ormai la Mamma non mi scrive...
Ora son io che piango nell'esilio
Terreno. Eppure vedo che dal Cielo
Il suo messaggio or giunge più puntuale:
Son lettere dal riso celestiale!
Davvero non si perde mai la Mamma!
In terra o in Cielo lei sa sempre amare...
   ( Oita 17-1-94 )         



2 commenti:

  1. Quanto amore, anche in questa poesia!
    Se ne sente il sacro umore, dedicato a quel bambino che aspetta la vita, quella sua mamma che non è più, ma che gli vive accanto
    Gavino

    RispondiElimina
  2. Certo, anche Padre Nicola ha molto sofferto per la dipartita della sua Mamma, e lui era in Giappone, lontano da lei. Il ragazzo africano ha perso la sua mamma due mesi fa, e il Padre lo ha consolato con questa bella poesia!

    RispondiElimina

BENVENUTO|

Il Paradiso non può attendere: dobbiamo già cercare il nostro Cielo qui sulla terra! Questo blog tratterà di argomenti spirituali e testimonianze, con uno sguardo rivolto al Carmelo ed ai suoi Santi