AFORISMA

Meglio aggiungere vita ai giorni, che non giorni alla vita
(Rita Levi Montalcini)

EDIZIONI PER VOI

Edizioni per voi: da leggere direttamente.
Alla destra della home-page, potrete sfogliare:
IL PAESE DI FANTASIA, fiaba in versione digitale (E-book)
e le sillogi poetiche:
DANZANDO IN PUNTA DI PENNA (tra versi poetici)
ILLUSIONI
PATCHWORD (ritagli di strofe)
Basta cliccare sulla copertina, e si aprirà il libro digitale
Buona lettura!
Oltre a questi e-book, l'autrice Danila Oppio ha pubblicato altri libri, la cui copertina è visibile sempre alla destra della home-page.

Avviso:
la grafica è stata modificata, poiché la precedente era obsoleta, ma il blog e l'amministratore restano gli stessi!

Nostra Signora del Carmelo

Nostra Signora del Carmelo
colei che ci ha donato lo scapolare

lunedì 14 gennaio 2013

AVVISO AI NAVIGANTI




Ogni tanto do’ uno sguardo alle statistiche che riguardano le visualizzazioni di questo blog.  Vengo così a conoscere quante pagine sono state lette nella giornata corrente, nella precedente e nel mese. Così come mi appaiono le frasi formulate per la ricerca di un determinato articolo. Si chiamano chiavi. Ovvero, io digito una frase sperando che quella mi porti all’articolo cercato.
In questo modo, posso anche tastare il polso dei lettori. Lo vedo dal tipo di domande: se cercano la Novena delle Rose, se vogliono conoscere qualcosa su Santa Teresa d’Avila, per esempio, o se vogliono sapere altro.
Su questo Paradiso, pubblico anche articoli che non sono a carattere religioso ma che possono trattare di attualità, o di cose più leggere.
Il mondo ha perso una grande attrice, Mariangela Melato, una donna straordinaria davvero, non una signora che svolge la professione di attrice solo perché bella o perché ha incontrato qualcuno che le ha suggerito di dedicarsi alla recitazione. Saper recitare è un’attività che richiede memoria, espressività del volto e del corpo, e non occorre essere belle per diventare ottime attrici. Mariangela era anche bella: occhi meravigliosi, lineamenti fini, voce roca straordinaria.
Tornando alle statistiche, ho notato che solo ieri, ben 250 persone hanno dato lettura al post in ricordo di Mariangela.
Ne sono stata contenta. Meno contenta lo sono stata, leggendo le chiavi di ricerca che la riguardano: molte domande sulle sorelle o fratelli Melato, sui genitori, o dove abitavano o abitano a Milano o a Roma. Domande curiose e personali, non richieste intelligenti, sulla sua carriera artistica, per esempio, non parole di cordoglio per la scomparsa della persona della quale ho fatto memoria.
Anna Melato, ai tempi in cui la frequentavo
Purtroppo, con sommo rammarico, ho dovuto constatare lo scarso livello culturale dell’umanità, e la totale mancanza di sensibilità di chi  ha digitato quelle insignificanti chiavi di ricerca.
Immagino che il mio accenno a Ermanno Melato abbia suscitato molte curiosità, ma si trattava di un aneddoto simpatico, che riguardava Anna e i discorsi che facevamo da ragazze. Il caso ha voluto che Anna nominasse un fratello di nome Ermanno. Il fisarmonicista potrebbe essere un omonimo, il fratello potrebbe non esistere o, effettivo, svolgere una diversa attività. Non era questo il nocciolo della questione. L’articolo non aveva lo scopo di suscitare curiosità morbose sulla famiglia Melato e non risponderò in proposito. L’articolo voleva essere solo a ricordo di Mariangela, e una condivisione del dolore di Anna e dei suoi figli Giacomo e Federico. Oltre ad un mio breve excursus nel tempo, ricordando momenti piacevoli della nostra gioventù.
Colgo l’occasione per avvertire coloro che si divertono a digitare parolacce o insulti gratuiti, di evitare tale perdita di tempo. A me non scompongono di un millimetro, ma chi lo fa, dimostra di essere un asino patentato! La brutta figura è solamente sua.

Nessun commento:

Posta un commento

BENVENUTO|

Il Paradiso non può attendere: dobbiamo già cercare il nostro Cielo qui sulla terra! Questo blog tratterà di argomenti spirituali e testimonianze, con uno sguardo rivolto al Carmelo ed ai suoi Santi