AFORISMA

Meglio aggiungere vita ai giorni, che non giorni alla vita
(Rita Levi Montalcini)

EDIZIONI PER VOI

Edizioni per voi: da leggere direttamente.
Alla destra della home-page, potrete sfogliare:
IL PAESE DI FANTASIA, fiaba in versione digitale (E-book)
e le sillogi poetiche:
DANZANDO IN PUNTA DI PENNA (tra versi poetici)
ILLUSIONI
PATCHWORD (ritagli di strofe)
Basta cliccare sulla copertina, e si aprirà il libro digitale
Buona lettura!
Oltre a questi e-book, l'autrice Danila Oppio ha pubblicato altri libri, la cui copertina è visibile sempre alla destra della home-page.

Avviso:
la grafica è stata modificata, poiché la precedente era obsoleta, ma il blog e l'amministratore restano gli stessi!

Nostra Signora del Carmelo

Nostra Signora del Carmelo
colei che ci ha donato lo scapolare

martedì 18 settembre 2012

EVIDENTEMENTE SI






Quasi sempre, ho detto si
Non so negarmi
Ai calci e schiaffi della vita
Per questo mio essere
Essenza
Ho raggiunto uno scopo?
Evidentemente no

Quasi sempre, ho detto no
Quando sarebbe stato preferibile
Dire si
Mi sono così negata
L’entità dell’esistenza
Ho raggiunto uno scopo?
Evidentemente no

Quasi sempre, ho sbagliato
Camminando
Su irti rovi
Ricoperti da petali di falsità
Ingannevoli, e mi sono  ferita
Ho raggiunto uno scopo?
Evidentemente no

Quasi mai, mi sono disperata
Guardando in alto, ho visto
Il Cielo disteso su di me
Calda coperta a custodire sogni
Raggi di sole a riscaldarli
Ho raggiunto lo scopo?
Evidentemente si

Danila Oppio
17 settembre 2012 

Inedita


Si, è un "riassunto" della mia vita, nella quale spesso mi sono negata le cose che avrei voluto fare, annullando me stessa, e altre volte ho dovuto fare cose che non mi piacevano e non erano nelle mie corde.
Evidentemente si, evidentemente no, alla fine, sono riuscita a guardare in alto, e vedere me stessa per quel che sono, e per quel che valgo. Ho visto che in me c'era l'amore per la poesia per la scrittura e l'arte in senso più vasto, e che su quello dovevo puntare...molti filosofi sostengono che l'arte è appena un gradino al di sotto del Cielo, o di Dio. E chi l'ama, o la pratica, tende a salire verso l’alto. Io non so quanto di vero ci sia, ma se lo spirito umano riesce ad elevarsi in questa direzione, sicuramente trova in sé stesso tutte le risposte che cercava. E allora non esiste più, né il sicuramente si come il sicuramente no. E' sicuro e basta, ovvero i passi di chi ama l'arte, diventano leggeri e sollevano dalla melma del mondo. E l'artista, sentendosi realizzato, ha dato un senso alla sua esistenza.

2 commenti:

  1. Le tue parole corrispondono bene all'immagine scelta: questo faticoso equilibrio circense per innaffiare un fiore e lasciare un profumo. L'errore è normale, il peggio sarebbe non dire né di sì né di no come Pilato. Alla fine il mosaico va a posto e tutto riposa sotto la coperta del cielo nel quale respiriamo.

    RispondiElimina
  2. Bel commento! Solo chi ha fede, può comprendere a fondo questa poesia..senza Dio, si è indecisi, insicuri,,,Lui ci dona la forza per realizzare i nostri sogni, e l'arte è a un passo dal Cielo!! Un abbraccio!

    RispondiElimina

BENVENUTO|

Il Paradiso non può attendere: dobbiamo già cercare il nostro Cielo qui sulla terra! Questo blog tratterà di argomenti spirituali e testimonianze, con uno sguardo rivolto al Carmelo ed ai suoi Santi