AFORISMA

Meglio aggiungere vita ai giorni, che non giorni alla vita
(Rita Levi Montalcini)

EDIZIONI PER VOI

Edizioni per voi: da leggere direttamente.
Alla destra della home-page, potrete sfogliare:
IL PAESE DI FANTASIA, fiaba in versione digitale (E-book)
e le sillogi poetiche:
DANZANDO IN PUNTA DI PENNA (tra versi poetici)
ILLUSIONI
PATCHWORD (ritagli di strofe)
Basta cliccare sulla copertina, e si aprirà il libro digitale
Buona lettura!
Oltre a questi e-book, l'autrice Danila Oppio ha pubblicato altri libri, la cui copertina è visibile sempre alla destra della home-page.

Avviso:
la grafica è stata modificata, poiché la precedente era obsoleta, ma il blog e l'amministratore restano gli stessi!

Nostra Signora del Carmelo

Nostra Signora del Carmelo
colei che ci ha donato lo scapolare

giovedì 20 settembre 2012

AMICHE DI BLOG



Sai, cara amica, dove vola

il mio pensiero vagabondo?
L’occhio inganna, credimi, la mente
E confonde le strade del mondo
Dove cammina molta gente
Senza sapere quale sia la direzione.

Molta, pensaci, è la confusione
Che taluni fanno, nel definire un’amicizia
Vogliono che sia vera, e vera letizia
Solo se possono abbracciarla.

Ed io, noi, che abbiamo conosciuto
Tante splendide anime, sul blog
Senza aver loro mai stretto la mano
Siamo considerate folli,  è risaputo

Eppure sono persuasa
Che si svela l’angolo più profondo
Di un cuore e di un’anima
Attraverso la scrittura. Non confondo
L’aspetto fisico coi sentimenti

Percepisco i pensieri che altrimenti
Non sarebbero svelati, coperti come sono
Da maschere di orgoglio, di finzione
Mentre nell’ombra c’è l’abbandono
Di ogni assurda inibizione.

E si è realmente quel che siamo
Che sentiamo, che rappresentiamo
NOI STESSE E TUTTO CIO’ CHE AMIAMO

Danila Oppio
Inedita
Questa poesia è dedicata a tutte le persone che ho conosciuto attraversi i blog miei e di ognuna di loro...te compresa. Ma il significato è chiaro, ho delle serie controversie con mio figlio, il quale asserisce che non posso definire amica, una persona con la quale comunico solo attraverso la scrittura. Che quella persona, come io stessa, possiamo raccontarci un mucchio di palle, tanto non se ne può verificare l'autenticità. 
Sostiene che gli amici sono coloro che si frequentano, de visus.
Io sono persuasa del contrario, ovvero che, tolta l'inibizione del rapporto diretto, attraverso la scrittura si va oltre la plasticità e la motilità del corpo, si va oltre l'aspetto fisico, che potrebbe non piacere, si bypassa l’esteriorità, per andare direttamente nell'introspezione, nella psiche e nei sentimenti più profondi e veri. Leggere poesie di amiche e amici, serve a conoscerli meglio che se non si fossero incontrati di persona, nei cui incontri, spesso ci si limita a parole di convenienza, piuttosto asettiche, e non ci si inoltra nei meandri dello spirito. 
Così mi è nata questa poesia, perché davvero, io conosco donne, e le considero vere amiche, che non ho mai incontrato di persona, ma che reputo fantastiche: Rina, Angela, Mimma, Graziella, Scibona, Giovanna...ecc, tanto per fare alcuni nomi..e sono tutte poetesse..anime nobili, speciali, straordinarie..e che se avessi incontrato di persona, non avrei mai conosciuto così bene come attraverso la loro scrittura...così penso che anche gli altri, possano conoscere me allo stesso modo...
Infatti, essendo io molto timida, di fronte ad una persona che incontro per la prima volta, appaio persino un po' vuota e superficiale, poiché non so che dire e che fare, parlo di cose fatue, mascherando il mio vero essere. Ma qui, da Paperina, divento altra!


3 commenti:



  1. Amicizie al blog...

    Cosi' si spegne la sera
    negli angoli del tempo,
    muta è la voce
    dove anime pie recitanoi preghiere.
    Son parole doilci le nostre,
    non toccate da sguardi furtivi,
    non stonate da arcane voci.
    Cosi' è la nostra amicizia nel tempo
    dove il futuro è capace ancora
    di recare nuove armonie.
    "poesieinsmalto"

    RispondiElimina
  2. Ed io sono d'accordissimo con te, cara Danila, debbo dire che gli amici e le amiche di internet sono uguali agli amici e alle amiche incontrati e frequentati dal vivo. Fra tutti costoro sono emerse persone di valore e ugualmente gente interessata o indifferente, del genere usa e getta. E i cattolici non sono diversi o migliori né peggiori degli altri.

    RispondiElimina
  3. Carissime Annamaria e Mimma,
    Intanto grazie per la poesia, Anna, molto bella.
    Per quanto riguarda Mimma, ti ringrazio per il tuo commento, io non ho fatto riferimento alla religione e a coloro che la praticano...il mio punto di vista, è ad ampio spettro. Le persone però, hai ragione tu, si comportano in modo differente, a seconda della propria educazione, del proprio sentire, e in prima analisi, dell'amore che vive in loro. Le amicizie si selezionano da sole! Le persone indifferenti o interessate, cara Mimma, semplicemente non sono amiche. Saranno conoscenti, o comparse che recitano una parte nel teatro della vita, e poi si defilano dietro le quinte!! E a noi, semplicemente, non interessano! E' quel feeling che nasce spontaneo, a creare una bella amicizia tra le persone, anche per mezzo del blog!! Un abbraccio formato Paradiso ad entrambe

    RispondiElimina

BENVENUTO|

Il Paradiso non può attendere: dobbiamo già cercare il nostro Cielo qui sulla terra! Questo blog tratterà di argomenti spirituali e testimonianze, con uno sguardo rivolto al Carmelo ed ai suoi Santi