AFORISMA

Meglio aggiungere vita ai giorni, che non giorni alla vita
(Rita Levi Montalcini)

EDIZIONI PER VOI

Edizioni per voi: da leggere direttamente.
Alla destra della home-page, potrete sfogliare:
IL PAESE DI FANTASIA, fiaba in versione digitale (E-book)
e le sillogi poetiche:
DANZANDO IN PUNTA DI PENNA (tra versi poetici)
ILLUSIONI
PATCHWORD (ritagli di strofe)
Basta cliccare sulla copertina, e si aprirà il libro digitale
Buona lettura!
Oltre a questi e-book, l'autrice Danila Oppio ha pubblicato altri libri, la cui copertina è visibile sempre alla destra della home-page.

Avviso:
la grafica è stata modificata, poiché la precedente era obsoleta, ma il blog e l'amministratore restano gli stessi!

Nostra Signora del Carmelo

Nostra Signora del Carmelo
colei che ci ha donato lo scapolare

venerdì 31 agosto 2012

PER SEMPRE AL CARMELO


“Non entri per fuggire da qualcosa o perché vuoi rinchiuderti, ma semplicemente perché Lui ti chiama”. Cecilia Clio Borgoni, da carmelitana suor Maria Cecilia di Gesù Amore, 27 anni ad ottobre, sabato 8 settembre pronuncerà i voti definitivi come monaca di clausura. La celebrazione, ,  alle ore 10.30 nella chiesa del Carmelo di via Spinazzi, , sarà presieduta da padre Claudio Truzzi, provinciale dell’Ordine dei Carmelitani scalzi. Venerdì 7 settembre, sempre nella chiesa del Carmelo, alle ore 21 si terrà invece una Veglia di preghiera, presieduta da don Matteo Bersani. Cecilia e alcuni dei suoi amici porteranno la loro testimonianza sul tema della vocazione.
Quella di Cecilia - classe 1985, genitori avvocati, cresciuta all’ombra della Cattedrale - è una chiamata che ha il sapore del colpo di fulmineHa fatto il suo ingresso al Carmelo di Piacenza il 1° ottobre del 2005, giorno di Santa Teresina di Lisieux. Quattro giorni dopo, compiva vent’anni. Ma - come tutti gli amori - ha avuto bisogno di tempo e verifiche per crescere e maturare. Chi la incontra, al di là della grata vede una ragazza radiosa, che parla dell’amore di Dio con un entusiasmo disarmante. A un mondo che punta sul fare e sulla prestazione, quella della monaca di clausura sembra una vita sprecata. “Mi è capitato di sentirmelo dire –raccontava in un’intervista al nostro settimanale alla vigilia dei voti temporanei, nel 2009 -  ma in realtà è Dio che «spreca» la sua vita per me: viene a prendermi nella mia piccolezza che non avrebbe mai potuto andare così oltre a quelli che erano i miei progetti. È un dono enorme essere qui, non potrei fare altro”.
Barbara Sartori

2 commenti:

BENVENUTO|

Il Paradiso non può attendere: dobbiamo già cercare il nostro Cielo qui sulla terra! Questo blog tratterà di argomenti spirituali e testimonianze, con uno sguardo rivolto al Carmelo ed ai suoi Santi