AFORISMA

Meglio aggiungere vita ai giorni, che non giorni alla vita
(Rita Levi Montalcini)

EDIZIONI PER VOI

Edizioni per voi: da leggere direttamente.
Alla destra della home-page, potrete sfogliare:
IL PAESE DI FANTASIA, fiaba in versione digitale (E-book)
e le sillogi poetiche:
DANZANDO IN PUNTA DI PENNA (tra versi poetici)
ILLUSIONI
PATCHWORD (ritagli di strofe)
Basta cliccare sulla copertina, e si aprirà il libro digitale
Buona lettura!
Oltre a questi e-book, l'autrice Danila Oppio ha pubblicato altri libri, la cui copertina è visibile sempre alla destra della home-page.

Avviso:
la grafica è stata modificata, poiché la precedente era obsoleta, ma il blog e l'amministratore restano gli stessi!

Nostra Signora del Carmelo

Nostra Signora del Carmelo
colei che ci ha donato lo scapolare

giovedì 31 maggio 2012

SAN GIOVANNI DELLA CROCE - POESIE



Conosco la fonte che zampilla e corre,
Benché sia notte.
Aquella eterna fonte está escondida,
que bien sé yo do tiene su manida,
aunque es de noche.
2
Giace nascosta quella eterna fonte,
Ma ben conosco dov'è la sua dimora,
Benché sia notte.
Su origen no lo sé, pues no le tiene,
mas sé que todo origen de ella viene,
aunque es de noche.
3
La sua origine ignoro, ché ne è priva,
Ma ogni origine so che ne deriva,
Benché sia notte.
Sé que no puede ser cosa tan bella,
y que cielos y tierra beben de ella,
aunque es de noche.
4
So che non c'è una cosa tanto bella,
Che cieli e terra bevono da quella,
Benché sia notte.
Bien sé que suelo en ella no se halla,
y que ninguno puede vadealla,
aunque es de noche.
5
So bene come in essa non vi è fondo,
E che sondarla alcuno non può al mondo,
Benché sia notte.
Su claridad nunca es oscurecida,
y sé que toda luz de ella es venida,
aunque es de noche.
6
Non è mai oscurato il suo chiarore
E so che ne proviene ogni splendore,
Benché sia notte.
Sé ser tan caudalosos sus corrientes,
que infiernos, cielos riegan y las gentes,
aunque es de noche.
7
So che ha tanto abbondanti le correnti
Da irrigare inferni, cieli e le genti,
Benché sia notte.
El corriente que nace de esta fuente
bien sé que es tan capaz y omnipotente,
aunque es de noche.
8
La corrente da tal fonte nascente
Ben so quant'è capace, e onnipotente,
Benché sia notte.
El corriente que de estas dos procede
sé que ninguna de ellas le precede,
aunque es de noche.
9
La corrente che dalle due procede
So che nessuna di esse la precede,
Benché sia notte.
Aquesta eterna fonte está escondida
en este vivo pan por darnos vida,
aunque es de noche.
10
Giace nascosta questa eterna fonte
Per darci vita in questo pane vivo,
Benché sia notte.
Aquí se está llamando a las criaturas,
y de esta agua se hartan, aunque a oscuras,
porque es de noche.
11
Qui se ne sta, chiamando le creature,
E di quest'acqua bevono, allo scuro,
Visto che è notte.
Aquesta viva fuente que deseo,
en este pan de vida yo la veo,
aunque es de noche.
12
Questa fonte vivente a cui anelo,
In questo pane di vita io la vedo,
Benché sia notte.
   

1 commento:

BENVENUTO|

Il Paradiso non può attendere: dobbiamo già cercare il nostro Cielo qui sulla terra! Questo blog tratterà di argomenti spirituali e testimonianze, con uno sguardo rivolto al Carmelo ed ai suoi Santi