AFORISMA

Meglio aggiungere vita ai giorni, che non giorni alla vita
(Rita Levi Montalcini)

EDIZIONI PER VOI

Edizioni per voi: da leggere direttamente.
Alla destra della home-page, potrete sfogliare:
IL PAESE DI FANTASIA, fiaba in versione digitale (E-book)
e le sillogi poetiche:
DANZANDO IN PUNTA DI PENNA (tra versi poetici)
ILLUSIONI
PATCHWORD (ritagli di strofe)
Basta cliccare sulla copertina, e si aprirà il libro digitale
Buona lettura!
Oltre a questi e-book, l'autrice Danila Oppio ha pubblicato altri libri, la cui copertina è visibile sempre alla destra della home-page.

Avviso:
la grafica è stata modificata, poiché la precedente era obsoleta, ma il blog e l'amministratore restano gli stessi!

Nostra Signora del Carmelo

Nostra Signora del Carmelo
colei che ci ha donato lo scapolare

lunedì 11 gennaio 2021

GUARDANDO IL MARE - Bari, spiccioli di pensieri di P. Nicola Galeno OCD

Spiccioli di Pensieri: Bari

GUARDANDO IL MARE

   Avevo una voglia matta di guardare il mare, ma un mare che sentissi mio. Benché nato sui monti biellesi, avevo nel sangue quello che quasi lambisce la stupenda Cattedrale di Trani, città dei miei Genitori, ed ora mi pare di averlo ritrovato in quello di Bari. La mia passeggiata preferita si tinge sempre di azzurro!

   Dalla mia celletta riesco a vedere da metà in su un grande traghetto della Tirrenia e già questo riempie di aria marina le mie quattro mura. Tanto mi sento intrappolato dalle macchine quando percorro le vie disegnate dagli invasori francesi ai primi dell’Ottocento, quanto respiro come un evaso costeggiando il mare!

   Amo osservare il volo dei gabbiani. Un giorno il vento era così forte che sembravano degli elicotteri fermi a mezz’aria. Così la mia digitale riuscì ad inquadrarli…

GABBIANI

Amo questi gabbiani che ostinati

volano contro vento: nulla ferma

il cor che cerca sol l’eterno Amore!

Abbandono volentieri la zona riservata ai grandi traghetti, che fanno la spola tra Italia e Croazia, Albania e Grecia, per portarmi verso il porticciolo turistico. Di là posso contemplarmi la distesa marina senza l’alto reticolato della Dogana, che mi pare l’inferriata di una prigione… Osservo i colori variopinti delle imbarcazioni. Mi affascinano soprattutto quelle piccole…

BARCHETTA

Dondola la barchetta carezzata

dall’onde bisbiglianti come gota

d’un bimbo al lieve tocco della Mamma…

   Una parte della Città vecchia è ancora protetta da un alto Bastione, chiamato Via Venezia. Amo percorrerlo con frequenza, anche perché rasenta l’abside della Basilica di S. Nicola e consente visuali insolite di antiche Chiese…

LA PALMA

Pare la palma voglia consolare

questa Chiesetta ormai da tempo chiusa

come farebbe un vispo nipotino

che sempre fa con l’argentina voce

rivivere la gioventù lontana.

   Una tarda mattinata avevo il sole contro, ma mi pareva splendido l’effetto dei raggi solari concentrati su di una barchetta rimasta isolata a metà porticciolo…


 SCIA

Contemplo quest’incanto della scia

del raggio mattutino sovra l’acque:

pare davver lo sguardo innamorato

del sole alla sua giovane barchetta!

   Mi piace interpretare il mormorio delle onde ed oggi ad oltre mille chilometri di distanza da quel Cimitero biellese ho la nitida sensazione che vogliano trasmettermi quest’accorato messaggio…

TOMBA

La tomba della Mamma guarda i monti…

Ma forse lei voleva ritornare

ad ascoltar la voce del suo mare!


(Bari 24-11-2007), Padre Nicola Galeno


Nessun commento:

Posta un commento

BENVENUTO|

Il Paradiso non può attendere: dobbiamo già cercare il nostro Cielo qui sulla terra! Questo blog tratterà di argomenti spirituali e testimonianze, con uno sguardo rivolto al Carmelo ed ai suoi Santi