AFORISMA

Meglio aggiungere vita ai giorni, che non giorni alla vita
(Rita Levi Montalcini)

EDIZIONI PER VOI

Edizioni per voi: da leggere direttamente.
Alla destra della home-page, potrete sfogliare:
IL PAESE DI FANTASIA, fiaba in versione digitale (E-book)
e le sillogi poetiche:
DANZANDO IN PUNTA DI PENNA (tra versi poetici)
ILLUSIONI
PATCHWORD (ritagli di strofe)
Basta cliccare sulla copertina, e si aprirà il libro digitale
Buona lettura!
Oltre a questi e-book, l'autrice Danila Oppio ha pubblicato altri libri, la cui copertina è visibile sempre alla destra della home-page.

Avviso:
la grafica è stata modificata, poiché la precedente era obsoleta, ma il blog e l'amministratore restano gli stessi!

Nostra Signora del Carmelo

Nostra Signora del Carmelo
colei che ci ha donato lo scapolare

lunedì 3 marzo 2014

AVILA - PAPA - SANTA TERESA DI GESU'

Avila invita il papa per i 500 anni dalla nascita di santa Teresa



LA CITTÀ DI AVILA IN SPAGNA
Una delegazione spagnola guidata dal sindaco ricevuta a Roma insieme ai vescovi in visita ad limina
MARIA TERESA PONTARA PEDERIVA



Papa Francesco in Spagna nel 2015 in occasione del quinto centenario della nascita di santa Teresa d’Avila? In Castiglia ci sperano in molti dopo che nei giorni scorsi in margine alla visita ad limina dei vescovi spagnoli che si è tenuta dal 24 al 28 febbraio in Vaticano, papa Francesco ha ricevuto anche una delegazione della città di Avila guidata dal sindaco Miguel Angel Garcia Nieto.

Il primo cittadino recava una lettera dal presidente della Junta de Castilla y León , Juan Vicente Herrera, in cui veniva invitato formalmente il pontefice per le celebrazioni in onore di Santa Teresa di Gesù. L'incontro è stato organizzato dal vescovo di Avila, mons. Jesus Garcia Bustillo, presente, oltre al sindaco, anche il vicario generale dell'Ordine dei Carmelitani Scalzi, José Emilio González Martínez, il Ministro della Cultura e del Turismo della Junta de Castilla y León, Alicia Garcia e il Direttore Generale della Fondazione quinto Centenario José Luis Vera.


Le attività per le celebrazioni del centenario sono curate da una Fondazione appositamente costituita e il programma in via di realizzazione prevede già una serie di eventi religiosi cui saranno affiancati eventi culturali di alto livello, compresa l’intera la digitalizzazione delle opere di santa Teresa, e poi mostre e progetti cinematografici. A quanto hanno riferito i membri della delegazione prima del rientro in patria (come riportato dal sito ufficiale delle celebrazioni dei 500 anni dalla nascita della santa), papa Francesco li avrebbe sorpresi mostrando di essere già ampiamente informati dei preparativi in corso il che li fa sperare in un’accettazione dell’invito a recarsi in Spagna il prossimo anno.



Il ministro della cultura Alicia García Rodríguez ha definito l'incontro "molto positivo e incoraggiante", mentre a nome dei Carmelitani scalzi il Vicario Generale dell'Ordine Martínez  ha sottolineato che  “questo incontro con il Papa è una spinta a continuare il lavoro svolto negli ultimi quattro anni dalla Fondazione 5° Centenario per commemorare la nascita di santa Teresa".



La Fondazione ha donato al papa un frammento di un ramo di gelso e una nota manoscritta che ne spiega l'origine: si tratta di un albero di gelso dal cortile del palazzo di Doña Guiomar de Ulloa, amico di Teresa e supporto principale per la fondazione del Convento di San José. Secondo la tradizione, questa pianta sarebbe una derivazione diretta del gelso centenario alla cui ombra la Santa guardava la costruzione del primo dei suoi conventi o conversava con San Juan de la Cruz o San Pedro de Alcántara.



Santa Teresa di Gesù, al secolo Teresa de Cepeda y Ahumada è nata nella città di Avila nel 1515. Insieme a san Giovanni della Croce ha rinnovato l'ordine del Carmelo e fondato 17 conventi. Beatificata nel 1614, venne canonizzata nel 1622. Papa Paolo VI, nel 1970, la proclamò Dottore della Chiesa.


La solenne commemorazione dei 5 secoli che ci separano dalla nascita di Santa Teresa è stata appositamente voluta per ricordare l'opera e l'eredità, la dimensione dottrinale e letteraria, la vita e il pensiero del fondatore dell'Ordine dei Carmelitani Scalzi  e contemporaneamente la scrittrice che ha contribuito allo splendore del cosiddetto Secolo d'Oro spagnolo ed è anche patrona degli scrittori spagnoli di ieri e di oggi.

La celebrazione del 500° anniversario è stata dichiarata dal governo della Spagna “un evento di particolare interesse pubblico”, secondo il Regio decreto del 18 ottobre scorso che istituisce e disciplina la Commissione nazionale, presieduta dal vice primo ministro, Soraya Saenz de Santamaria, per la commemorazione del V centenario della nascita di Santa Teresa di Gesù.


Nessun commento:

Posta un commento

BENVENUTO|

Il Paradiso non può attendere: dobbiamo già cercare il nostro Cielo qui sulla terra! Questo blog tratterà di argomenti spirituali e testimonianze, con uno sguardo rivolto al Carmelo ed ai suoi Santi