AFORISMA

Meglio aggiungere vita ai giorni, che non giorni alla vita
(Rita Levi Montalcini)

EDIZIONI PER VOI

Edizioni per voi: da leggere direttamente.
Alla destra della home-page, potrete sfogliare:
IL PAESE DI FANTASIA, fiaba in versione digitale (E-book)
e le sillogi poetiche:
DANZANDO IN PUNTA DI PENNA (tra versi poetici)
ILLUSIONI
PATCHWORD (ritagli di strofe)
Basta cliccare sulla copertina, e si aprirà il libro digitale
Buona lettura!
Oltre a questi e-book, l'autrice Danila Oppio ha pubblicato altri libri, la cui copertina è visibile sempre alla destra della home-page.

Avviso:
la grafica è stata modificata, poiché la precedente era obsoleta, ma il blog e l'amministratore restano gli stessi!

Nostra Signora del Carmelo

Nostra Signora del Carmelo
colei che ci ha donato lo scapolare

lunedì 11 ottobre 2010

IMPARIAMO A PREGARE, COMUNICANDO CON COLUI CHE CI AMA

Lo sapevate che Dio cresce e cambia con l'uomo?  Come?
La preghiera non è l'incontro di Dio con l'uomo preso astrattamente. E' un incontro di Dio con un uomo concreto, di oggi, influenzato dal suo ambiente. Lo stile che ogni credente ha di porsi di fronte a Dio è influenzato:
- dall'immagine che lui ha di Dio
- dall'immagine che ha di sè stesso
- dall'immagine che ha del mondo.
Ebbene, al giorno d'oggi, tutte le realtà hanno sperimentato profondi cambiamenti, ne abbiamo una visione molto diversa da quella di ieri. Quest'ultima, da parte sua, ha influito pure sulle relazioni dell'uomo con Dio: cioè sulla sua preghiera.
Padre Claudio Truzzi ha esposto in modo chiaro come si deve pregare, e poco alla volta potrei anche riportare le sue conferenza in proposito. Ma per ora, pubblico una preghiera di Rabi'a al-Adawiyya tratto da Salmi Sufi', che mi ha preso e coinvolto spiritualmente, perché è indubbiamente un bel modo di pregare!!

                                                                    TU MI BASTI

                                                                        Dio mio,
                                                       tutti i beni che mi hai riservato
                                                                        sulla terra
                                                               donali ai tuoi nemici:
e tutto ciò che mi hai riservato
nell'altro mondo
ai tuoi amici;
perchè Tu mi basti

Dio mio,
se Ti adoro per paura dell'inferno,
bruciami nell'inferno;
e se Ti adoro per speranza del Paradiso,
escludimi dal Paradiso.
Ma se Ti adoro unicamente per Te stesso,
non privarmi della tua eterna bellezza 
( ndr:e quì ritrovo l'hermonsura de Dios, di Santa Teresa d'Avila)

Dio mio,
la mia sola occupazione
e tutto ciò che desidero a questo mondo
di tutte le cose create,
è ricordarmi di Te;
e nel mondo a venire,
di tutte le cose del mondo a venire,
solo aspiro ad incontrarti.
Così è per me;
ma Tu, fa secondo la Tua volontà
AMEN 

Nessun commento:

Posta un commento

BENVENUTO|

Il Paradiso non può attendere: dobbiamo già cercare il nostro Cielo qui sulla terra! Questo blog tratterà di argomenti spirituali e testimonianze, con uno sguardo rivolto al Carmelo ed ai suoi Santi