AFORISMA

Meglio aggiungere vita ai giorni, che non giorni alla vita
(Rita Levi Montalcini)

EDIZIONI PER VOI

Edizioni per voi: da leggere direttamente.
Alla destra della home-page, potrete sfogliare:
IL PAESE DI FANTASIA, fiaba in versione digitale (E-book)
e le sillogi poetiche:
DANZANDO IN PUNTA DI PENNA (tra versi poetici)
ILLUSIONI
PATCHWORD (ritagli di strofe)
Basta cliccare sulla copertina, e si aprirà il libro digitale
Buona lettura!
Oltre a questi e-book, l'autrice Danila Oppio ha pubblicato altri libri, la cui copertina è visibile sempre alla destra della home-page.

Avviso:
la grafica è stata modificata, poiché la precedente era obsoleta, ma il blog e l'amministratore restano gli stessi!

Nostra Signora del Carmelo

Nostra Signora del Carmelo
colei che ci ha donato lo scapolare

martedì 15 dicembre 2015

Beata Maria Degli Angeli : 16 dicembre

16 dicembre: BEATA MARIA DEGLI ANGELI

ANDAR PAZZA PER IL BALLO

   Ascoltiamo questa confessione della giovane Marianna. Invece di essere grata al Signore per le tante grazie ricevute, cede alle lusinghe mondane…

“…perche in logo di renderli le doute[1] gratie di beneficio si grandi,[2] incominciai ad offenderlo dandomi deltutto[3] alle vanita e spassatenpi e ricreationi e a bali,[4] gioghi[5] e conversasioni, non pensando piu alle cosse del cello,[6] ma stavo tra la terra e linferno. Mi conpiacevo molto di adornarmi con abiti vani e churiosi,[7] spendevo molte h’orre[8] al spechio, andavo speso in bisarie[9] per non esser cossi bella come averei volsuto,[10] lamentandomi con mia madre, e la facevo meter in colera qualche volta. Mi spiaceva veder altre della mia etá piu agiustate di me[11] e tanto erra la mia malignita che, se mi fossi stato lecito, li h’averei strapato tutto da dosso. In soma[12] era tanto la mia vanita, che la serva di casa mi diceva che non erro buona a daltro[13] che di star al spechio a berlicarmi.[14]

[1] Dovute. 
[2] Sic.
[3] Del tutto.
[4] Balli.
[5] Giochi.
[6] Cielo.
[7] Originali, stravaganti.
[8] Ore.
[9] Facevo capricci.
[10] Voluto, dal piemontese «volsù».
[11] Vestite meglio di me.
[12] Insomma.
[13] Ad altro.
[14] Leccarmi.



 
BALLARE     


Ballar… Che frenesia
mi prende quando il corpo
assecondando il ritmo
leggero mi diventa
e parmi di volare
qual trepida farfalla
di fiore in fior godendo
l'ebbrezza della vita!
*
Eppure un dì scompare
questo mondano gaudio…
M'attira un altro ritmo:
il ballo della Croce!
Patendo il corpo geme,
l'alma si trasfigura:
l'Amor m'ha trasformata,
o dolce Redentore!

(Moncalieri 2-11-99)
Padre Nicola Galeno

Nessun commento:

Posta un commento

BENVENUTO|

Il Paradiso non può attendere: dobbiamo già cercare il nostro Cielo qui sulla terra! Questo blog tratterà di argomenti spirituali e testimonianze, con uno sguardo rivolto al Carmelo ed ai suoi Santi